Su Facebook arrivano le foto a 360°: il coinvolgimento passa per lo smartphone

 

Facebook non si ferma mai.

Come aveva preannunciato nei giorni scorsi, il social di Mark Zuckerberg regala ai suoi miliardi di utenti una nuova funzione che sta raccogliendo molti consensi: sono infatti disponibili da qualche giorno le immagini a 360 gradi, “navigabili” semplicemente muovendo lo smartphone fra le mani.

L’effetto è assolutamente coinvolgente e realistico: si ha infatti l’impressione di trovarsi realmente nel luogo ritratto dalla fotoin una sorta di “effetto realtà virtuale”, seppur molto semplificata.

Come fare una foto a 360 gradi

Realizzare una foto in 360° è semplice: è sufficiente utilizzare il proprio smartphone ( o una macchina fotografica adeguata) in funzione “foto panoramica”, e caricarla sul nostro profilo. Sarà poi Facebook stesso ad elaborare l’immagine in modo tale da consentirne la “navigazione” a caricamento completato. Le immagini a 360° vengono distinte all’interno del social da un’icona sferica.

L’introduzione di questa nuova funzione sta riscuotendo grandissimo successo fra gli utenti, creando di fatto un nuovo livello di coinvolgimento per i contenuti multimediali: fenomeno, questo, che non è passato inosservato a molti gestori di pagine su Facebook: sono sempre di più infatti i contenuti di questo tipo che vengono pubblicati per gli scopi più diversi: uno dei primi post è stato quello della pagina EgyptVr, che ha pubblicato l’immagine della Tomba di Ramses VI o Imprinting Digitale Factory (Job Group) cha ha pubblicato la sua sede a 360°.

Naturalmente, anche Mark Zuckerberg non ha fatto eccezione e ha festeggiato l’evento pubblicando una sua foto panoramica:

Today we're starting to roll out 360 photos worldwide across Facebook.These are similar to 360 videos — you can tilt…

Geplaatst door Mark Zuckerberg op donderdag 9 juni 2016

 

Immagini “navigabili”: una risorsa per comunicare e coinvolgere

Le possibilità offerte dalle nuove immagini a 360 gradi sono moltissime: quello che è certo è che si tratta di uno strumento per coinvolgere maggiormente gli utenti e per stimolare la viralità: il coinvolgimento è molto maggiore rispetto ad una foto tradizionale e possono rivelarsi un comodo strumento per “raccontare” lo svolgimento di un evento, mostrando i luoghi in cui questo si tiene, per promuovere località turistiche o siti archeologici o per mostrare l’interno di un negozio.

 

Le immagini sono facili da identificare nel News Feed di Facebook: è sufficiente cercare l’icona sul lato destro della foto. Oltre alle foto a 360° dei nostri amici possiamo cercare e seguire le immagini realizzate da giornali e altri organi di informazione.

Questo tipo di immagini saranno presto esplorabili, oltre che dal News Feed, anche attraverso il Samsung Gear VR.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest