Ti spiego che cos’è una Call to Action (e perché è fondamentale per dare forza ai tuoi contenuti)

Vi ricordate quando, un po’ di tempo fa, vi avevamo parlato dell’ engagement?

Per farlo avevamo usato una storia vagamente ispirata ad un personaggio di un film di Woody Allen che aveva qualche piccolo problema nel risultare interessante: l’engagement rappresenta infatti il potere di coinvolgimento che riusciamo a creare con i nostri contenuti; oggi invece vi parliamo di un altro elemento molto importante quando vogliamo non solo comunicare, ma fare in modo che il contenuto che proponiamo faccia compiere una precisa azione all’utente che lo sta visualizzando, che si possa tradurre in un click sul nostro sito o in una decisione d’acquisto, etc.

Il compito della call to action è proprio questo: spingere e motivare un utente a compiere una determinata azione.

Ma come fare? E soprattutto, come scrivere una call to action che risulti davvero efficace?

Call to action, questa sconosciuta

Callo to action

In campo web, la call to action la ritroviamo spesso inserita all’interno di un bottone che racchiude in sé una azione. Esempi comuni di call to action vengono usati comunemente ad esempio per:

  • effettuare un’iscrizione ad una newsletter;
  • scaricare un contenuto;
  • saperne di più su un prodotto/servizio;
  • fare un acquisto.

Affinché una call to action funzioni a dovere è necessario che sia non solo ben scritta, ma anche inserita nel modo giusto all’interno del contesto in cui si trova: deve avere la sua giusta visibilità e deve soddisfare precise regole di composizione.

La call to action è di fatto il “ponte” ideale che collega chiunque venda o proponga qualsiasi prodotto ai propri potenziali acquirenti.
Specialmente sul web, nessun utente vuole essere trattato come un semplice consumatore: vuole trovare soluzioni che possa sentire personali ed esclusive, pensate appositamente per le sue esigenze e i suoi desideri.

Se una volta, per ottenere un messaggio pubblicitario efficace si poteva puntare quasi esclusivamente sull’impatto emotivo creato da un buon uso di parole ed immagini, oggi le cose sono notevolmente cambiate: siamo infatti tutti diventati “immuni” all’effetto apparentemente “sensazionalistico” di certe pubblicità “old style”, alle quali ovviamente non crediamo più. Fateci caso: quanta attenzione riponete verso alcuni banner sul web che vi promettono, ad esempio, di perdere sette chili in sette giorni o di avere addominali strepitosi con soli dieci minuti di esercizi al giorno?

Non solo non ci clicchiamo più sopra, ma a stento finiamo di leggerli.

Le tecniche sensazionalistiche anni ’90 sono finite nel dimenticatoio, alla stregua degli episodi di Beverly Hills 90210.

Oggi un utente sul web è alla ricerca non di promesse, tantomeno di miracoli: vuole, più d’ogni altra cosa, la verità: vuole descrizioni reali che generino in lui aspettative plausibili.
Descrivere un prodotto in modo fedele e al tempo stesso accattivante è quindi di fondamentale importanza affinché il contenuto che proponiamo generi interesse: se al termine della nostra descrizione aggiungeremo anche una call to action efficace e ad effetto, avremo molte più possibilità di condurre l’utente al termine del suo processo di registrazione o acquisto (una call to action personalizzata ha un potere di conversione superiore di circa il 42% rispetto ad una call to action standard e impersonale!)

Le regole per una buona call to action

Call to action

1. L’efficacia sta nella brevità

Per funzionare, una buona call to action deve essere breve e concisa. Inoltre, cerca di ribadire anche nella call to action ciò che la stessa offre all’utente, ad esempio:  “Clicca per scaricare l’ebook di Pane&Web gratis”, invece di un impersonale “Clicca qui”.

2. Crea un senso di urgenza

Fra le caratteristiche che il nostro testo dovrà avere, dovrà esserci anche quella del saper creare un senso di urgenza: se il lettore vorrà cliccare sul nostro invito all’azione al termine della lettura, vorrà dire che avremo fatto un buon lavoro!

3. Scegli la posizione giusta

Se vuoi creare Call-To-Action efficaci, devi assicurarti di selezionare per esse una posizione ben visibile. La prima regola è quella di posizionarle nella prima metà della pagina, in modo che l’utente non debba scorrere verso il basso per vederle. Noi di Pane&Web creiamo splendide landing page che integrano perfettamente questa funzione!

Non sei ancora convinto?

Non pretendiamo certo di voler farti cambiare idea; ma se credi ancora di non aver bisogno di integrare una call to action all’interno dei contenuti che proponi, ci limitiamo a segnalarti qualche dato:

  • Più del 90% dei visitatori che leggono online una descrizione o una headline leggono anche la call to action;
  • Aggiungere una call to action alla tua pagina Facebook può incrementare il click rate fino al 285%;
  • Utilizzi la newsletter come strumento di informazione o di vendita? Sappi che le email che contengono una call to action incrementano del 371% la possibilità di click e del 1617% le vendite;
  • Una call to action contenuta al termine di un video informativo, può incrementare le conversioni del 144%.

Alcuni esempi di call to action vincenti

Quando una call to action non funziona

Quando una call to action non funziona

Naturalmente, fra il dire e il fare a volte c’è di mezzo il mare: hai provato ad integrare una call to action all’interno del tuo sito web, della tua pagina Facebook e a corredo dei tuoi contenuti ma non hai ottenuto i risultati sperati?

Forse c’è qualche problema di fondo. Forse c’è qualcosa da rivedere nella tua strategia, o più semplicemente nel modo con il quale presenti i tuoi contenuti: ricorda che una buona descrizione e una buona headline sono importanti, ma il saper essere accattivanti e sintetici è molto importante: fare tutto da soli, per quanto encomiabile, difficilmente ti porterà dei risultati degni di nota, considerando anche la tua concorrenza, sempre più agguerrita sul web e sui social.

Perché non pensare, dunque, di chiedere consiglio ad una agenzia?

In Pane&Web ci prendiamo cura della tua comunicazione, ascoltiamo le tue esigenze e siamo in grado di intervenire in modo specifico per migliorare la performance della tua comunicazione sul web e sui social media, o di studiare e pianificare per te una strategia di azione completa che possa portarti dei risultati tangibili in tempi brevi.

Abbiamo dalla nostra parte un team formato da webdesigner, grafici, copywriter, social media manager ed esperti di SEO e webmarketing che non vedono l’ora di poter mettere le loro competenze al tuo servizio: insieme a te possiamo studiare la tua immagine e rendere più forti i tuoi contenuti, accompagnandoli, naturalmente, dalla call to action perfetta!

Contattaci per saperne di più! E’ gratis!

(Si, anche questa  è una call to action) 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest